EF Global Classroom Foundation – Nepal

Maggio 2017

Lo scorso 25 aprile è stato il secondo anniversario del terribile terremoto che ha devastato il Nepal centrale nel 2015, portando rovina e desolazione. Prima di quel terremoto il Nepal era al 145° posto su 187, nel Rapporto ONU sullo sviluppo umano, con il non invidiabile status di "paese sottosviluppato". A causa di questo livello di vulnerabilità socio-economica, già prima di questa catastrofe naturale, la peggiore degli ultimi 80 anni, è comprensibile che il Nepal stia ancora facendo pochi progressi nel lungo processo di recupero.

Oltre alla vastità dei danni e delle perdite, un grande numero di scuole è stata gravemente danneggiata dal terremoto. Per questo, Education First ha deciso di contribuire alla ricostruzione del Nepal, con l'iniziativa Global Classroom, finalizzata alla costruzione di una nuova scuola elementare in una delle aree più colpite dal sisma. Dopo alcuni mesi di ricerca è stato deciso di ricostruire la scuola di una remota comunità montana, la Shree Jalapa Devi Higher Secondary School, distretto di Sindhupalchok.

"Una volta terminato, il campus potrà ospitare 1200 studenti e insegnanti e sarà composto da un edificio principale con 12 classi e un secondo edificio che ospiterà altre aule, mensa, sale lettura, laboratori ed uffici amministrativi."

Dopo mesi di progettazione e lavoro da parte del team EF Nepal e dei suoi partner i lavori sono ufficialmente iniziati il 28 settembre 2016 con la posa della prima pietra e l'inizio degli scavi di fondazione dei due edifici che trasformeranno la Jalapa Devi HSS nel più grande istituto del distretto (Una volta terminato, il campus potrà ospitare 1200 studenti e insegnanti e sarà composto da un edificio principale con 12 classi e un secondo edificio che ospiterà altre aule, mensa, sale lettura, laboratori ed uffici amministrativi).

La ricostruzione procede di pari passo con il proseguimento della normale attività didattica che ha luogo in strutture temporanee della Jalapa Devi, al momento frequentata da 665 ragazzi. I 20 docenti, tra insegnanti locali e volontari intervenuti in Nepal dopo la catastrofe, lavorano a pieno regime per aiutare i ragazzi e offrire migliori opportunità educative per coloro che ne hanno più bisogno.

Scopri di più: https://www.ef.com/blog/globalclassroom/